Comincia la crociata di Delbono contro i graffiti


BOLOGNA, 11 OTT 2009 – Avranno inizio domani i lavori di cancellazione dei primi graffiti sui muri di Bologna. L’operazione, ispirata dalle parole dell’ex Presidente del Consiglio Romano Prodi, fortemente voluta dal sindaco Flavio Delbono e sostenuta con voto bipartisan in Consiglio Comunale, arriva infine in porto. I lavori cominceranno con due edifici di prova, in modo da raccogliere informazioni utili per le fasi successive, che riguarderanno invece, a tappeto, i muri del centro storico.Si comincia dunque con Palazzo Pepoli Campogrande, in via Castiglione, e con un edificio in periferia di proprietà dell’Acer. "Saranno cantieri scuola – ha spiegato Delbono – sulla base dei risultati e in collaborazione con i tecnici della Sovrintendenza saranno fornite le linee guida per tutti gli altri interventi". Per l’intero piano di cancellazione, che sarà affidato anche a ditte private, sempre sotto il controllo della Sovrintendenza, il Comune ha stanziato 200mila euro, cui si aggiungerà il contributo proprio della Soprintendenza di 30mila euro.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet