Colpisce la ex con un machete


©Trc-TelemodenaMODENA, 15 NOV. 2010 – Le ha dato appuntamento vicino a casa, a Medolla: ha supplicato per l’incontro, fino a quando lei, una ragazza cinese di 23 anni, non ha acconsentito ed è uscita. Si sono così incontrati in strada, la scorsa notte, alle 4.30 circa. Lui, un connazionale 25enne, ha insistito perchè la relazione, da poco troncata, riprendesse, ma lei non ne voleva sapere.All’ennesimo rifiuto, l’operaio cinese ha estratto da sotto la giacca un machete e ha colpito la giovane alle braccia. La ragazza ha gridato, attirando l’attenzione della sorella, 17 anni, e del suo fidanzato, 22, che avevano accompagnato la donna all’appuntamento proprio temendo le reazioni dell’ex compagno. I due si sono avventati sull’aggressore e alla fine sono riusciti a disarmarlo.La 23enne cinese, titolare di un bar, è stata ricoverata al Policlinico dove è stata operata a seguito della sub amputazione della mano sinistra, la ragazza non è però in pericolo di vita. In ospedale, a Carpi, sono finiti anche la sorella e il fidanzato, oltre all’aggressore, ma hanno tutti riportato lesioni lievi. L’ex compagno geloso, Wenhao Chen, residente nel padovano ma domiciliato a Novi, è stato arrestato dai carabinieri per tentato omicidio.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet