Coldiretti, 10mila allevatori in piazza a difesa prosciutto


Allevatori in piazza a Reggio Emilia, domani, a difesa del prosciutto italiano. Diecimila allevatori e imprenditori agricoli provenienti da Piemonte, Lombardia, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Toscana e Emilia-Romagna, appoggiati da un centinaio di trattori, scenderanno in piazza San Prospero dalle 9 per “denunciare i milioni di quintali di cosce e carne di maiale che attraversano le frontiere per trasformarsi nel finto Made in Italy’.

Per tutelare il vero prodotto italiano e salvare decine di migliaia di posti di lavoro, si legge in una nota della Coldiretti, andrà in scena ‘La battaglia di Natale: scegli l’Italia’ con gli interventi di rappresentanti dei consumatori, dei consorzi di tutela di prodotti Dop e Igp, dei Nac-Nuclei Antifrodi Carabinieri e delle istituzioni tra cui, sottolinea la nota, l’assessore regionale all’agricoltura Tiberio Rabboni. A fianco di Coldiretti, chiosa la nota, “si sono schierati già decine di Comuni – 120 solo in Emilia-Romagna – molti dei quali arriveranno in piazza san Prospero con i loro gonfaloni”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet