Col progetto Farm Store l’agricoltura va sul satellite


PIACENZA, 10 LUG. 2012 – Piacenza si prepara a diventare una delle prime province in cui l’agricoltura potrà essere guidata dai satelliti. Lo fa con un’operazione ribattezzata "Farm Store", grazie a un’azienda controllata dal Consorzio agrario provinciale di Piacenza, che coniuga l’esperienza di Agristore, società attiva nei servizi dell’agricoltura e quella del Consorzio nell’innovazione tecnologica e nell’agricoltura di precisione.La tecnica, definita "precision farming", permette la gestione di informazioni da parte di satelliti: le tecniche di coltivazione – si legge in una nota – i trattamenti con fitofarmaci, così come l’irrigazione potrà essere georeferenziata, e quindi in base alle caratteristiche agronomiche e alla conformazione del terreno si potranno applicare tecniche diverse e più specifiche. "E’ una realtà di cui la nostra provincia aveva estremamente bisogno – ha commentato l’assessore provinciale all’Agricoltura Filippo Pozzi – innovazione e tecnologia al servizio di una filiera di qualità sono le carte vincenti per mantenere la nostra agricoltura a livelli elevati. Un’agricoltura caratterizzata da prodotti distintivi che necessariamente hanno bisogno di tecnologia, tradizione e innovazione e in Farm Store ritroviamo tutto questo".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet