Cofferati si smentisce e va a Bruxelles


BOLOGNA, 9 APR. 2009 – "Noi abbiamo bisogno di personalità che per storia, popolarità e competenza guidino le nostre liste alle elezioni europee. Penso che Cofferati abbia tutte queste caratteristiche per guidare la lista nelle circoscrizioni in cui é nato, ha vissuto ed è tornato ad abitare". Così il segretario del Pd, Dario Franceschini, rispondendo ai giornalisti ha confermato ieri sera che il sindaco di Bologna sarà candidato alle europee nella Circoscrizione del Nord-Ovest. "Per questi motivi – afferma Franceschini – gli ho chiesto di accettare la candidatura superando le sue resistenze più volte ribadite, legate alle sue scelte personali e alla decisione di non ricandidarsi alla guida del Comune di Bologna. Ed oggi lo ringrazio per aver dato al partito la sua disponibilità". Ma subito dopo le dichiarazioni del numero uno democratico, parte la protesta de L’altrainformazione. "Sergio Cofferati a domanda risponde: ‘Se andassi in Europa potreste dire che sono un ciarlatano’. Per una volta siamo perfettamente d’accordo con le dichiarazioni del peggior sindaco che Bologna abbia mai avuto dal dopoguerra in poi". Lo dice in una nota l’associazione bolognese, citando la conferenza stampa del 9 ottobre in cui il Cinese annunciò la rinuncia a correre per il secondo mandato a sindaco, ritirando la disponibilità data in maggio. "Ci manderà una cartolina da Bruxelles?", gli chiesero i giornalisti il 9 ottobre. "Il problema non è quello, non ve la mando neanche da Roma – rispose – Se andassi a Roma sarei io cialtrone e io non sono un cialtrone", perché Roma, spiegò, é ancora più lontana di Bologna da Genova, dove vivono la compagna e il figlio. "A breve verrà annunciato – ironizza L’altrainformazione – che il Parlamento Europeo, per aiutare la gestione del piccolo Edoardo, verrà spostato a Camogli", aggiungendo: "E’ noto che una candidatura alle Europee non si nega a nessuno, e tanto meno a chi ha famiglia, ma sentiamo l’obbligo morale di avvertire gli elettori della circoscrizione Nord Ovest sul pessimo operato di Cofferati in questi cinque anni di governo, e lo faremo anche partecipando al viaggio programmato dalla lista Bologna Città Libera che ha le stesse finalità informative e di avvertimento".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet