Codice contratti pubblici, effetti tardivi?


“Il nuovo Codice dei contratti pubblici è una rivoluzione positiva che tarda a dare i suoi effetti”. E’ il giudizio espresso da Lapam Confartigianato dopo aver partecipato all’audizione sullo stato di attuazione e sulle ipotesi di modifica della nuova disciplina dei contratti pubblici promossa dalle Commissioni congiunte Ambiente della Camera e Lavori pubblici del Senato.

Secondo Lapam Confartigianato l’attuazione delle apprezzabili novità del Codice è frenata dalle incertezze ad attuare la nuova disciplina da parte delle stazioni appaltanti che, di fatto, stanno causando il blocco dei contratti pubblici. Inoltre, il sistema delle micro e piccole imprese non è ancora pienamente valorizzato e incluso nella partecipazione alle gare d’appalto. Queste criticità stanno impedendo alla domanda pubblica di rinvigorire settori come quello delle costruzioni che, tra il 2007 e il 2015, ha perso, su scala nazionale, il 42,4% della produzione e nei primi 5 mesi del 2016 ha visto un ulteriore calo del 2,4%.

Riproduzione riservata © 2017 viaEmilianet