Codice Citra: nel 2016 registra un fatturato in crescita dell’11%


Codice Citra, la più grande realtà produttiva vitivinicola d’Abruzzo, che raggruppa 3.000 famiglie di vignaioli, su un territorio di 6000 ettari di vigneti, ha chiuso il 2016 con un fatturato di vini imbottigliati di circa 31 milioni di euro, cresciuto a valore del 11% rispetto all’anno precedente, e un aumento di produzione di vini imbottigliati del 13% negli ultimi 12 mesi. Rispetto al 2016 Codice Citra registra un incremento nelle esportazioni di vini imbottigliati soprattutto nel Regno Unito con una crescita del fatturato del 35%, di cui le vendite del Pecorino rappresentano il 17% seguito da Germania, Svezia e Belgio. Nel resto del mondo si registra un aumento delle vendite del Montepulciano d’Abruzzo pari a +5% e del Pecorino +4% e un incremento del 2% del fatturato nel nord America. “Siamo orgogliosi dell’incremento del fatturato che registriamo anche quest’anno. – ha dichiarato Valentino Di Campli, Presidente Codice Citra – Questa crescita è frutto di un impegno constante e quotidiano, che i nostri soci, il team dei 21 tecnici e tutti noi portiamo avanti con grande tenacia. Siamo convinti che la promozione dei vini autoctoni abruzzesi rappresenti, come mai prima d’ora, un passaggio obbligato per la valorizzazione delle nostre eccellenze e ci auguriamo che possa diventare una importante fonte di ricchezza per l’economia locale.”

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet