Cna E-R incontra Bonaccini: “pmi al centro”


Pur colpita dalla crisi, la piccola e media impresa rimane il cuore dell’economia emiliano-romagnola, uno degli assi portanti della forza di una regione che ha saputo diventare protagonista anche a livello europeo. E’ per questo che Stefano Bonaccini, candidato del centrosinistra alla guida dell’Emilia Romagna per i prossimi 5 anni, mette le pmi e la volontà di risollevarle al centro del suo programma. A margine dell’incontro fra Cna regionale e i sei aspiranti governatori che si sfideranno il 23 novembre, parla di internazionalizzazione e aggregazione, per sostenere chi fa export, ma si preoccupa anche del mercato interno e della contrazione dei consumi. E’ necessario inoltre, secondo Bonaccini, continuare a finanziare il sistema dei Confidi, per aiutare la ricerca, la patrimonializzazione e i progetti di filiera d’impresa. Perchè la sfida – dice – è quella della competitività. A partire da infrastrutture come la Cispadana e il passante nord, che proprio Cna sostiene, e dall’attenzione per l’ambiente.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet