Cna: “Quadro insostenibile per le imprese colpite”


BOLOGNA, 18 DIC. 2012 – “Le imprese dei territori colpiti dal sisma si trovano in una situazione paradossale e insostenibile generata dalla modifica, introdotta ieri dalla Commissione Bilancio del Senato, sulla sospensione dei pagamenti previdenziali, assistenziali e assicurativi”. E’ Paolo Govoni, presidente di Cna Emilia Romagna a sottolineare la gravità di questo fatto. “Le imprese – spiega Govoni – pur avendo provveduto al versamento di tutte le somme dovute, stando alle decisioni assunte dalla Commissione Bilancio, sarebbero costrette a sobbarcarsi l’intero onere economico dovuto all’anticipazione di contributi e ritenute che, in condizioni normali, spettano ai lavoratori”. Una situazione inverosimile e inaccettabile per Cna e per questo la Confederazione userà ogni mezzo ed ogni energia per cambiare questo stato di cose. “Al punto in cui siamo –  conclude Govoni – è fondamentale, per queste imprese, l’accesso immediato al finanziamento assistito dalla garanzia dello Stato per le somme anticipate al posto dei lavoratori”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet