Cna Professioni ER, una voce per chi non è regolamentato


BOLOGNA, 12 LUG. 2012 – In Italia sono oltre 3 milioni i lavoratori, sia autonomi che dipendenti, che esercitano attività professionali non organizzate in Ordini o Albi. Anche in Emilia Romagna, le professioni non regolamentate rappresentano una realtà economica, sociale e professionale in rapida evoluzione. Un bacino di operatori destinati a crescere, fortemente correlati alla domanda di lavoro derivante dallo sviluppo delle tecnologie, ma non solo. Una quota del mercato del lavoro destinata ad incrementare i livelli occupazionali nei prossimi anni.Per questi motivi CNA Emilia Romagna ha deciso di dare rappresentanza e voce alle professioni non regolamentate costituendo CNA Professioni, una nuova articolazione del sistema CNA che affilia 23 associazioni professionali, 13.000 soggetti in Italia di cui oltre 900 soggetti che si aggiungono ai 2800 professionisti già associati a CNA Emilia Romagna, l’Associazione che in questa regione si pone come interlocutore di riferimento per questi operatori.La presentazione di CNA Professioni Emilia Romagna, delle sue caratteristiche, obiettivi, iniziative e strumenti studiati su misura per i professionisti a partire da specifici prodotti finanziari, avverrà nel corso della conferenza stampa in programma mercoledì 18 luglio alle ore 11.30 a Bologna in via Rimini 7, presso la sede di CNA Emilia Romagna.Interverranno Paolo Govoni, presidente CNA Emilia Romagna, Giorgio Berloffa, presidente nazionale CNA Professioni, Elisa Muratori, coordinatrice CNA Professioni Emilia Romagna, Fabrizio Landuzzi, capo zona Emilia Romagna Banca Marche, e Nicola Gobbi, responsabile marketing Unifidi Emilia Romagna.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet