Cmc ricorre ai bond per pagare alcuni debiti in scadenza


Cmc ricorre ai bond per pagare alcuni debiti in scadenza. La Cooperativa Muratori e Cementisti di Ravenna (“CMC”) annuncia che lunedì lancerà un’offerta di obbligazioni senior non garantite per un ammontare fino a 250 milioni di euro, con durata 5 anni e scadenza 2022 non rimborsabili anticipatamente per i primi due anni. I proventi netti delle obbligazioni – spiega un comunicato della Cooperativa – saranno utilizzati per rimborsare alcuni debiti finanziari esistenti del Gruppo CMC, incluso il rimborso della parte attualmente utilizzata della esistente Revolving Credit Facility (RCF), il rimborso parziale di debiti a medio lungo termine, e il rimborso parziale di debiti a breve termine. Nuova tranche di bond per Primi sui motori. Il prossimo 6 luglio la società modenese attiva nel web marketing darà seguito all’emissione di una seconda tranche di obbligazioni “fino al 2022” per 2,3 milioni di euro nominali. Le obbligazioni, del valore nominale di 10mila euro ciascuna, avranno una durata di 62 mesi (vale a dire fino ad agosto 2022) con un tasso lordo fisso annuo del 5,5% e cedole mensili. Il CdA di Best Union Company ha nominato Stefania Petruccioli nuovo amministratore indipendente della Società. La nomina avviene in sostituzione del consigliere Gabriele Troncossi deceduto in data 3 maggio. Inaugurata a Bologna, la nuova sede di Cotabo, la cooperativa di tassisti che quest’anno festeggia 50 anni. Hera pensa al risparmio energetico nella pubblica amministrazione.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet