Cmc Ravenna, ricavi record nel primo semestre


La Cooperativa muratori e cementisti di Ravenna ha chiuso il primo semestre dell’anno con ricavi pari a 472,3 milioni di euro – il 60% derivante da attività all’estero – e un utile ante-imposte di 13,1 milioni. Cme prevede, a fine anno, “ricavi per circa 1 miliardo”. Stabile – si legge in una nota della società – l’occupazione, con 8.227 unità impiegate al 30 giugno mentre il portafoglio ordini ammonta a 3,3 miliardi di euro”.

 

Oltre a “nuove commesse in Algeria e Libia (autostrade), Cina, India e Nepal (lavori in sotterraneo) e Sudafrica – prosegue la nota di Cmc – è stata acquisita una partecipazione nella società di costruzioni “DiFazio Industries” di New York, che consente di ampliare la presenza attuale della cooperativa negli Stati Uniti. Nonostante il mercato italiano presenti difficoltà crescenti – chiosa la nota – sono in corso diverse acquisizioni, tra le quali va segnalata quella per lavori marittimi nel porto di Piombino in previsione di un eventuale trasferimento della Costa Concordia”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet