Il cloud piace alle Pmi emiliano romagnole


Il Cloud rappresenta sempre più un’opportunità per le imprese e le pubbliche amministrazioni. Il Cloud può infatti innescare una rivoluzione organizzativa in grado di cambiare il modo di diffondere le informazioni, di prendere le decisioni e di collaborare all’interno e all’esterno delle organizzazioni, ridando slancio e produttività alle imprese italiane. I dati sulla rilevazione delle PMI mostrano una dinamica a macchia di leopardo. L’Emilia Romagna e l’area del nord est più in generale, caratterizzate da alta presenza di PMI, mostrano dei tassi di adozione superiori alla media nazionale. In particolare in Emilia Romagna la diffusione tra le imprese più piccole (10-49 addetti), arriva a toccare il 25%, contro una media nazionale del 21%. L’utilizzo più diffuso è caratterizzato da una maggiore selettività, che si esplicita in una spesa Cloud più contenuta rispetto ad altre aree geografiche. Il mercato Cloud in Italia ha raggiunto un valore nel 2016 pari a 1,77 miliardi di € in crescita del 18%. Contribuiscono a questa stima soprattutto gli investimenti dedicati alla Cloud Enabling Infrastructure, ovvero quelli impiegati per aggiornare il patrimonio infrastrutturale e applicativo già esistente in azienda, che valgono in Italia 1,19 miliardi di euro e crescono del 14%, e quelli dedicati al Public Cloud, stimabili in 587 milioni di euro, in crescita del 27% anno su anno. Per promuovere la cultura e la sensibilizzazione, l’Osservatorio Cloud & ICT as a Service della School of Management del Politecnico di Milano, giunto al sesto anno di attività, ha lanciato un’iniziativa di Ricerca dedicata al mondo delle PMI. La terza tappa, in collaborazione con LepidaSpA, Assinter e Regione Emilia Romagna, si è svolta a Bologna. L’incontro, nello specifico, si è proposto di fornire un quadro della diffusione delle tecnologie Cloud nel territorio, attraverso testimonianze e metodologie, di illustrare i percorsi di adozione delle imprese e della pubblica amministrazione e le principali dinamiche di filiera. “L’adozione del Cloud nelle PMI procede a macchia di leopardo – dichiara Alessandro Piva, Direttore dell’Osservatorio Cloud & ICT as a Service del Politecnico di Milano – a testimonianza di come le potenzialità sono ancora da scoprire. I dati relativi all’Emilia Romagna mostrano un’adozione più ampia nel tessuto industriale più piccolo, tuttavia l’utilizzo è ancora selettivo e non sempre approfondito”.

Riproduzione riservata © 2017 viaEmilianet