Cisl sul no a sciopero generale


Uno sciopero del pubblico impiego il primo dicembre e 3 grandi manifestazioni nazionali il 2 a Firenze, il 3 a Napoli, il 4 a Milano. E’ con questo programma di mobilitazioni che la Cisl non rinuncia, ma rilancia la sua protesta in difesa del lavoro e del sociale. Distinguendosi però da Cgil e Uil e dal loro sciopero generale del 12 dicembre. Il neo segretario nazionale del sindacato Annamaria Furlan, a Bologna in occasione del consiglio generale regionale, ne prende nuovamente le distanze. Furlan è intervenuta anche sulla sentenza della Corte di giustizia europea sulla scuola che ha bocciato l’Italia sul rinnovo dei contratti di lavoro a tempo determinato. E poi è arrivato un commento anche sulle recenti elezioni regionali emiliano romagnole, e soprattutto sulla bassa afflenza che le ha caratterizzate.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet