Cinquanta milioni per il vino italiano


Dal Gruppo Cariparma Crédit Agricole 50 milioni di euro per il comparto vitivinicolo
L’istituto si conferma sempre più Banca per il settore Agroalimentare con un plafond e tanti servizi aggiuntivi dedicati a tutte le aziende della filiera del vino. Il vino italiano continua a crescere: i dati Istat evidenziano il trend positivo, in particolare in Emilia-Romagna la produzione in ettolitri è salita nel 2013 a 7,39 milioni, in crescita del 18% rispetto al 2012, anche se tra i produttori si attende con ansia la vendemmia di quest’anno, resa più complicata dalle condizioni meteo che in molti casi non hanno favorito la produzione. Tale tendenza è confermata anche dai mercati internazionali che secondo dati ISMEA dello scorso aprile, importano 6,42 milioni di ettolitri con un incremento in termini di valore del 3% rispetto allo stesso periodo 2013. Per venire incontro alle esigenze delle aziende del settore il gruppo Cariparma Crédit Agricole ha stanziato un plafond di 50 milioni di euro, che potranno essere utilizzati per sostenere le spese straordinarie in particolare quelle connesse alla vendemmia come la manodopera stagionale e anticipare gli incassi futuri derivanti dalla commercializzazione di uve e vino.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet