Chef Express all’aeroporto di Trieste


Chef Express (Gruppo Cremonini), ha vinto la gara delle attività di ristorazione dell’aeroporto di Trieste, nell’ambito dell’ambizioso piano di sviluppo della società di gestione che prevede, insieme all’incremento dei collegamenti aerei, un deciso miglioramento delle infrastrutture e dei servizi dello scalo.

Chef Express gestirà complessivamente 2 aree ristorazione distribuite nella zona Land Side al primo piano, prima dei controlli di sicurezza, e nell’area partenze successiva ai controlli, al piano terra. La durata della concessione è di 8 anni con un fatturato complessivo previsto di circa 20 milioni di Euro. La società assorbirà tutto il personale impiegato dal precedente gestore.

“Con la presenza in questo nuovo aeroporto – ha spiegato Cristian Biasoni, AD di Chef Express – proseguiamo nella nostra strategia di espansione delle attività di ristorazione nel canale aeroportuale italiano, che prevede il traffico di viaggiatori in costante crescita nei prossimi anni in vari aeroporti. Nel caso di Trieste, in particolare, siamo in presenza di un piano di sviluppo importante, con significativi investimenti che porteranno una forte crescita di passeggeri per il 2020: siamo particolarmente soddisfatti di poter affiancare la società di gestione dell’aeroporto in questo progetto e abbiamo messo a disposizione il nostro know-how per garantire ai passeggeri e alle centinaia di persone che lavorano nell’aeroporto i servizi di ristorazione più innovativi, diversificati per tutte le esigenze”.

Riproduzione riservata © 2017 viaEmilianet