Cessna caduto, trapianto riuscito a Modena


MODENA, 8 FEB. 2009 – Solo nelle prime ore della mattinata, intorno alle 6, si è concluso al Policlinico di Modena, il trapianto di fegato sul 59enne emiliano-romagnolo, in attesa dell’organo prelevato ieri mattina al Centro Trapianti di Cagliari. Un’operazione resa emotivamente più difficile dalla tragedia accaduta ieri nei cieli di Roma dove, presso Trigoria, è precipitato il Cessna 650 in volo verso Cagliari per recuperare il fegato da trapiantare. Aereo su cui, accanto ai due piloti morti nello schianto, si apprestavano a salire anche due giovani medici modenesi. Invece all’aeroporto di Bologna il Cessna non è mai arrivato. Immediatamente dopo lo schianto è scattata la corsa contro il tempo per recuperare comunque il fegato da trapiantare. Così alle 22e15, trasportato da un mezzo del 118 che lo aveva caricato all’aeroporto Marconi di Bologna, l’organo è arrivato al Policlinico e l’equipe chirurgica guidata dal professor Di Benedetto della struttura complessa di chirurgia dei trapianti dell’Azienda ospedaliero-universitaria di Modena, diretta dal professor Gerunda, ha potuto iniziare l’intervento. Sette lunghe ore di lavoro per salvare la vita del 59enne emiliano romagnola, ma anche in memoria dei due piloti deceduti nella tragedia aerea di ieri. Terminato l’intervento, dalle 7 di stamattina, l’uomo si trova ricoverato nel reparto di terapia intensiva del Policlinico. In attesa di conoscere gli esiti degli accertamenti diagnostici e la reazione alle cure, la prognosi al momento resta riservata.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet