Cessione a Terna del 70% degli asset di Avvenia


Terna, tramite la sua controllata Terna Plus, ha firmato un accordo per l’acquisizione del 70% di una New.Co. in cui confluiranno i principali asset di Avvenia, società leader in Italia nel settore dell’efficienza energetica che nel corso degli anni ha saputo affermarsi come una delle principali realtà italiane certificate come Energy Service Company (ESCo). Fondata dall’ingegner Giovanni Campaniello nel 2001 ed oggi all’avanguardia per tecnologie e per competenze di marketing, Avvenia è stata tra le prime, già a partire dal 2005, ad operare nel campo dei Titoli di Efficienza Energetica, il meccanismo introdotto per promuovere un utilizzo sempre più razionale dell’energia. Ora dunque è ufficiale: l’accordo con Terna per la cessione dei principali asset di Avvenia (www.avvenia.com), il maggiore player italiano nell’ambito dell’efficienza energetica e della sostenibilità ambientale, è stato firmato, facendo seguito all’avvio della partnership tra le due società, formalizzata lo scorso mese di luglio, con l’obiettivo di individuare nuove opportunità commerciali in materia di efficienza energetica. Nel 2016 Avvenia ha registrato ricavi per oltre 12 milioni di euro, un Ebitda pari a circa 2 milioni di euro e una Posizione Finanziaria Netta positiva, confermandosi come la società del settore con la più alta specializzazione e trasversalità di competenze, con il 65% di risparmi medi nel consumo di energia per i propri clienti, 170 milioni di euro di benefici generati ed un numero di progetti di efficientamento realizzati e gestiti tra i più alti in Italia. L’accordo con Terna è stato firmato sulla base di una valorizzazione degli asset di Avvenia pari a 10 milioni di euro (Enterprise Value relativo al 100%) e prevede inoltre un’opzione per l’acquisizione della restante quota del 30% entro 24 mesi dal closing dell’operazione, che avverrà nei primi mesi del 2018.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet