Cesena: “Macfrut deve restare qui”


Copagri è contraria, Confcommercio chiede di “non regalare eccellenze”. Coldiretti è in attesa di conoscere il progetto, mentre la Camera di commercio sottolinea l’importanza di ascoltare gli operatori e Unindustria che “in ballo c’è la riorganizzazione di tutta la fiera”. La vicenda Macfrut, con la possibilità di trasloco della manifestazione internazionale dell’ortofrutta con destinazione Bologna, preferita dagli operatori, o Rimini, fa discutere gli stakeholder di Cesena. L”occasione per raccogliere qualche impressione viene dal convegno “La città per le imprese” che ha riunito alla biblioteca Malatestiana i grandi imprenditori, tra cui Bruno Piraccini di Orogel e Ilenio Bastoni di Apofruit, le banche e le Pmi. E se i più interessati tralasciano il tema, ad entrare a gamba tesa è il presidente di Confcommercio, Augusto Patrignani, sottolineando che “parlare di sistema Romagna non significa regalare agli altri le nostre eccellenze. Sento dire che la testa rimane qui e il corpo va altrove, ma non li si è mai visti funzionare se separati”. Critico anche Primo Casadei di Copagri: perdere il Macfrut, dice a margine del convegno, “rappresenterebbe un brutto biglietto da visita per il nostro territorio”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet