Cesena Fiere cresce


Macfrut cresce, Cesena Fiera lo segue a ruota. Il risultato è un incremento delle attività nel centro fieristico come mai si era visto nella sua oltre trentennale storia. A dirlo sono i numeri presentati nell’Assemblea di Cesena Fiera che hanno visto la presentazione (e approvazione) del bilancio preconsuntivo 2017 e il preventivo del prossimo anno.

Il fatturato 2017 supererà i 5 milioni di euro e l’utile netto dovrebbe attestarsi sui 153.000 euro. Il preventivo 2018 vede ricavi per 5,6 milioni e un utile atteso di 232.000 euro.

Un raddoppio dell’attività in quattro anni, considerato che il 2014 aveva visto un fatturato di 2,8 milioni e un risultato gestionale in sostanziale pareggio.

I dati evidenziano la strategicità di Macfrut nel bilancio dell’ente fieristico tanto da rappresentare oltre l’80% delle entrate. Tale incremento ha consentito investimenti nel centro fieristico oggi dotato di moderne strutture per ospitare eventi aziendali, meeting, congressi, che hanno l’hanno resa unica nel comprensorio cesenate. Un cambio di passo apprezzato dal panorama imprenditoriale locale tanto che il Centro congressi cesenate quest’anno ha ospitato ben 73 iniziative. Non solo: se la parte congressuale nel 2016 portava introiti per 17.000 euro, nel 2017 la cifra è lievitata a 156 mila euro. Dato che si spera di incrementare ulteriormente nel 2018.
Nel 2017 il Centro Fieristico cesenate ha ospitato 19 manifestazioni.
Il nuovo anno vedrà l’arrivo di nuovi appuntamenti fieristici a Cesena. Complessivamente saranno 21 le manifestazioni in calendario, con le new entry del Campionato Mondiale di Ornitologia (19-21 gennaio), la Mostra Canina regionale (27-28 gennaio), il Simposio internazionale sull’Asparago (16-18 ottobre). Tutte iniziative che contribuiranno a generare un consistente indotto locale, per hotel e ristoranti.

Renzo Piraccini, Presidente di Cesena Fiera esprime la soddisfazione per i risultati raggiunti: “Oggi si vede in tutta la sua chiarezza la validità della strategia improntata in questi anni: lo sviluppo di Macfrut consente di far crescere anche le iniziative sul quartiere fieristico cesenate. A questo aggiungo un altro elemento fortemente positivo: il modello societario di Cesena Fiera. Il mantenimento di una significativa quota pubblica (il 40%), che dà le linee di indirizzo e di controllo, insieme a una gestione privata che garantisce maggiore snellezza operativa, sta dando i suoi frutti”.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet