Cervia: per amore del grande albero


in collaborazione con Teleromagna3 MAR. 2009 – Si sta lavorando in questi giorni a Cervia per recuperare e salvaguardare un esemplare monumentale di gelso, vincolato dal Decreto di tutela della Regione Emilia-Romagna, che si trova nel Parco del Gelso, un’area verde nel centro della cittadina balneare per un’estensione di 2.500 metri quadri e sottoposta ad un accurato intervento di riqualificazione nel corso del 2000 . L’area è appunto caratterizzata dalla presenza di un esemplare di gelso bianco sottoposto a un delicato ed imponente intervento di trapianto avvenuto nell’inverno del 1995, con la consulenza e la supervisione scientifica del Dipartimento di Colture Arboree dell’Università di Bologna, perfettamente riuscito. La pianta ha una circonferenza di circa 3 metri e 95 ed ha un diametro di proiezione della chioma di circa 12-13 metri ed ha un’altezza di una decina di metri. L’esemplare ha profonde fenditure nel fusto, in particolare nella parte esposta a nord-ovest , che si addentrano nella parte midollare che risulta pressoché cava. Nel corso del 2008 il gelso è stato sottoposto a valutazione di stabilità con metodologia V.T.A. nell’ambito del programma di monitoraggio del patrimonio arboreo e, pur accertando le ottime condizioni vegetative dell’albero, ha portato alla prescrizione di interventi agronomici ed arboricolturali di profilo pluriennale atti alla sua salvaguardia. Il programma di risanamento prevede una parte agronomica mediante la distribuzione sul terreno circostante l’albero di prodotti biostimolanti e una parte arboricolturale che prevede, in collaborazione con l’esperto Pierre Raimbault, l’esecuzione di un intervento di potatura di alleggerimento accompagnato da consolidamenti localizzati tra le branche.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet