Cersaie a BolognaFiere fino al 2017


Sullo sfondo di un quartiere che l’assenza del Motor show rende insolitamente silenzioso per questi giorni di dicembre (la kermesse avrebbe dovuto aprire i battenti sabato), la Fiera di Bologna blinda fino al 2017 il Cersaie, il salone internazionale della ceramica e dell’arredo bagno. “Con Confindustria ceramica abbiamo stabilito il rinnovo del contratto”, conferma il presidente, Duccio Campagnoli, al termine della riunione di questa mattina del cda. Ancora incerto, invece, l”esito della partita sul Motor show.

Perchè dal gruppo francese Gl Events, che dal 2007 organizza la kermesse, non sono ancora arrivate le risposte attese sul saldo delle pendenze pregresse (incassi 2012 e minimo garantito per la cancellazione della manifestazione quest”anno) e, soprattutto, sulla proposta di creare una newco con la Fiera per il rilancio del Motor show. “Diciamo che non hanno ancora risposto in termini conclusivi.

Non si capisce se vogliono stare legati al vecchio contratto o se accettano il nuovo progetto. Nel giro di pochi giorni il nodo, però, va sciolto. Se non fosse così, ci sarebbe da pensare che in loro non c’è la volontà di andare avanti”, afferma Campagnoli, mettendo il sale sulla coda ai francesi per avere una risposta in tempi brevi e poter cominciare il prima possibile a mettere in piedi il nuovo salone, sperando di battere la concorrenza dell’accoppiata Fiera Milano-Alfredo Cazzola. Alcune importanti case, come Volkswagen, si sono schierate a favore del quartiere lombardo, eppure campagnoli giudica i giochi tutt’alto che conclusi.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet