Cento candeline per il Bologna calcio


BOLOGNA, 2 OTT. 2009 – E’ cominciato tutto domenica 3 ottobre 1909, nei locali della birreria Ronzani di via Spaderie. Bisognava organizzare le "esercitazioni di sport in campo aperto" del Circolo Turistico Bolognese e un giovane di origine boema, Emilio Arnstein, decise di fondare il Bologna Football Club. E oggi, dopo un secolo esatto di partite, trofei e momenti di delusione, i protagonisti del passato e del presente rossoblu si incontrano allo stadio Dall’Ara per festeggiare una storia lunga cent’anni.Sono tante le tappe da ricordare, a cominciare dal primo scudetto conquistato nel 1925 dopo cinque finali con il Genoa. Una vittoria che ha dato il via ad una supremazia a livello nazionale che è durata diversi decenni. Era l’epoca dello "squadrone che tremare il mondo fa", capace di diventare camione d’Italia per ben sette volte, l’ultima nel 1964 contro l’Inter allo spareggio. All’inizio negli anni Ottanta sono arrivate poi le prime retrocessioni, in B e addirittura in C, seguite comunque dalla risalita e dalla qualificazione alle coppe europee. Nel 1993 lo storico Bologna Football Club ho dovuto affrontare addirittura il fallimento, ma ripensando alle origini e aggiundendo l’anno di fondazione 1909 alla denominazione originale, è stato capace di scrivere entusiamanti pagine di calcio fino ad arrivare ai giorni nostri.Tutte le emozioni di questo secolo sono state racchiuse nella festa di oggi, cominciata nel pomeriggio con una sfilata di 150 tra giocatori, allenatori ed ex presidenti che hanno scritto la storia della società. In serata, invece, è in programma la "partita dei cento anni". Sulle due panchine c’è posto per Zaccheroni e Ulivieri, due mister del passato recente, e in campo scenderanno una cinquantina di glorie, più o meno vecchie: Baggio, Pagliuca, Savoldi, Mancini, Signori Pecci, solo per citrane alcuni. A fare gli onori di casa, Francesca Menarini, attuale presidente in carica dal settembre del 2008. A mezzanotte, infine, gran finale con i fuochi d’artificio, mentre un conto alla rovescia condurrà verso sabato 3 ottobre 2009, il giorno del centenario. Nel frattempo, ci sarà spazio per la musica. Sul palco un quartetto di tifosi doc: Lucio Dalla, Luca Carboni, Paolo Mengoli e Gianni Morandi. A loro, l’onore di interpretare tutti gli inni e le canzoni che hanno accompagnato i cento anni di storia rossoblu

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet