Cci punta sull’India


Presente in India da una decina d’anni, la Cooperativa Ceramica d’Imola (CCI), la più antica cooperativa di produzione e lavoro d’Italia, considera questo Paese ed il suo mercato come un promettente mercato da curare particolarmente. Lo ha dichiarato oggi all’ANSA il responsabile delle vendite, Rodolfo Zanotti. In occasione di una iniziativa realizzata nella capitale indiana in collaborazione con Ice-Ita, Istituto italiano di cultura e ambasciata d’Italia in India, la CCI ha messo in mostra la vasta gamma della propria produzione di qualita’ diretta non soltanto al settore abitativo, ma anche a quello dei grandi progetti infrastrutturali. “Negli ultimi anni – ha spiegato Zanotti – stiamo intensificando qui in India la nostra presenza sia nel campo della distribuzione classica per il segmento medio-alto del mercato indiano, sia con sempre maggiori risorse nel mercato della progettistica che pensiamo sia quello maggiormente capace di capire un discorso di qualita’”. In questo sforzo, ha proseguito, “stiamo anche cercando di concentrarci su quelli che sono i nuovi trend dell’architettura a livello sia produttivo ma con un occhio anche a quelli a livello mondiale che si avvicinano sempre di piu’ al grande formato, e all’utilizzazione del cotto naturale”. Zanotti ha quindi ricordato che il consumo di piastrelle importate in India “e’ ancora molto piccolo” per cui non e’ pensabile una produzione mirata per il Paese. “Per quanto ci riguarda – ha concluso – tenendo presente che il cliente principale delle nostre esportazioni e’ l’Europa, abbiamo svolto un lavoro di consolidamento in Cina con 130 negozi, ed ora e’ la volta dell’India, da cui ci aspettiamo tante soddisfazioni”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet