Castelnovo Monti, a 24 anni si uccide dopo un litigio col ragazzo


CASTELNOVO MONTI (RE), 12 OTT. 2009 – La pietra di Bismantova di nuovo tragico teatro della fine di una giovane vita. Dalla sua sommità si è gettata ieri una ragazza, probabilmente a causa di un amore concluso troppo doloroso da sopportare. Sarebbe questo il tormento che ha portato Camilla Zanchin a buttarsi nel vuoto. Il tragico fatto è avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri. La giovane, poche ore prima del gesto estremo, si era vista col proprio ragazzo. Un incontro finito con un litigio. "Basta, la faccio finita", avrebbe detto Camilla poco più tardi telefonando al fidanzato. Il giovane ha subito allertato i carabinieri. Di persona si è anche recato alla Pietra. Nel parcheggio c’era la macchina della ragazza. Intanto i vigili del fuoco e il soccorso alpino, a loro volta chiamati dai carabinieri, incominciavano le ricerche di Camilla. In un primo momento è stata trovata la sua borsetta. Poi intorno alle 20.15, grazie all’aiuto dell’unità cinofila del Soccorso alpino, la triste scoperta del corpo senza vita.Un tuffo da centro metri d’altezza. Per gettarsi la giovane ha scelto la parete nord della Pietra, una zona chiamata "i Pavoni". Le operazioni per il recupero della salma si sono protratte fino alle 23. Un lavoro effettuato non senza difficoltà da parte dei volontari del Soccorso alpino.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet