Cassa Risparmio Ravenna: un utile di 13,7 milioni


BOLOGNA, 28 SET. 2011 – Si è chiuso con un utile netto semestrale di 13 milioni 675 mila euro e con una crescita del 19,24% il bilancio semestrale della Cassa di Risparmio di Ravenna Spa. Ad approvarlo, sotto la guida del presidente Antionio Patuelli, è stato il Cda del gruppo privato e indipendente, che comprende anche la Banca di Imola Spa, il Banco di Lucca e del Tirreno Spa e la Cassa di Milano Spa.Emergono innanzitutto indicatori di accresciuta solidità: il Core Tier 1 ha superato il 10%, il Total Capital Ratio ha superato il 15%, il tutto senza valorizzare il cospicuo patrimonio immobiliare di proprietà. Inoltre il Gruppo Cassa di Ravenna, assai prudenzialmente, non detiene titoli né obbligazionari esteri, né azionari esteri, e nemmeno titoli azionari quotati anche nella sola Italia. Nonostante la crisi finanziaria ed economica internazionale e la sempre forte vicinanza del Gruppo Cassa alla Clientela, le sofferenze nette si posizionano all’1,51%. Positivi risultano pure gli indicatori della raccolta diretta del Gruppo Cassa che é cresciuta del 3,87%, mentre i prestiti alla clientela sono ulteriormente cresciuti dell’1,94%.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet