Cassa Risparmio Ravenna chiede a Bce 130 mln


Nell’ambito del piano di finanziamento straordinario a lungo termine, il gruppo bancario Cassa di Risparmio di Ravenna ha chiesto alla Bce (Banca Centrale Europea) “finanziamenti per complessivi 130 milioni di euro, di cui 87 per la Cassa, 35 per la Banca di Imola e 8 per il Banco di Lucca”. E’ quanto si legge in una nota del gruppo bancario ravennate. In modo di “supportare sempre più l’economia reale e non far mancare il tradizionale sostegno alle piccole e medie imprese”, – si legge – ha presentato a nome anche delle altre banche del Gruppo, Banca di Imola e Banco di Lucca e del Tirreno, domanda per la partecipazione alle
operazioni di finanziamento straordinario a lungo termine Tltro, promosso dalla
Banca Centrale Europea e finalizzato alla concessione di prestiti alle imprese che avrà inizio a partire da fine settembre prossimo”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet