Cassa risparmio Ravenna approva incorporazione con Argentario


Approvata, dall’assemblea straordinaria della Cassa di Risparmio di Ravenna la fusione per incorporazione della subholding Argentario. L’assise, presieduta da Antonio Patuelli – numero uno dell’istituto ravennate e dell’Abi – ha approvato all’unanimità il progetto che, spiega una nota, “porterà ad un accorciamento della catena partecipativa e di controllo e genererà vantaggi anche grazie al recupero di oneri amministrativi e finanziari”. L’operazione di fusione per incorporazione di Argentario nella Cassa di Risparmio di Ravenna, viene spiegato ancora, “fa parte di un progetto di ridefinizione della struttura societaria del Gruppo Bancario privato e indipendente della Cassa di Risparmio di Ravenna teso a realizzare una semplificazione degli assetti dello stesso, nell’ambito dei propri obiettivi di rafforzamento patrimoniale e di sempre maggiore economicità ed efficienza della gestione”.

Riproduzione riservata © 2017 viaEmilianet