Caso Dometic di Forlì, sciopero riuscito


FORLI’, 30 AGO. 2013 – Sciopero di quattro ore "pienamente riuscito" e sedi di Unindustria chiuse questa mattina a Forlì, annunciano i sindacati impegnati nella vertenza Dometic Italy. Dalle 7 gli uffici di Unindustria di corso Garibaldi e via Punta di Ferro sono stati presidiati da Fiom-Cgil, Fim-Cisl e Uilm-Uil in risposta alle dichiarazioni del presidente degli industriali Giovanni Torri, il quale (dopo il blitz notturno lo scorso weekend dell”azienda, che aveva iniziato a svuotare i magazzini in vista della delocalizzazione in Cina) ha detto che "nel libero mercato un”azienda può andare dove le pare e quando le pare, di giorno o di notte". Alle 9.30 il direttore di Unindustria Massimo Balzani e il vicedirettore Enzo Poggi hanno incontrato una delegazione sindacale composta anche da tre lavoratori della Dometic: al termine dell”incontro e” stato sottoscritto un verbale che impegna tutte le parti ad un ruolo attivo, a partire dall’incontro del 5 settembre prossimo, al fine di raggiungere un accordo. E’ "grazie alla determinazione dei lavoratori della Dometic" che gli uffici di Unindustria sono rimasti chiusi, riportano i sindacati in una nota. Ai presidi sono intervenuti anche il segretari generali di Cgil e Uil di Forlì, Paride Amanti e Luigi Foschi, il responsabile nazionale della Uilm per il settore degli elettrodomestici, Gianluca Ficco, e il consigliere regionale di Sel Gianguido Naldi. Alle 10.30, anche sulla base degli impegni sottoscritti nel verbale letto dai lavoratori in Corso Garibaldi, dove nel frattempo erano giunti anche i manifestanti che presidiavano gli uffici di via Punta di Ferro, il presidio é stato sciolto. La vertenza ora prosegue, così come il presidio permanente davanti allo stabilimento dell’azienda in Via Virgilio. Fim, Fiom e Uilm hanno convocato per lunedì, il primo giorno di rientro dalle ferie per tutto il personale, un’assemblea per mettere una nuova proposta che salvi occupazione e produzioni da avanzare all’incontro del 5.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet