Caseificio 4 Madonne compie 50 anni, e batte il sisma


Il nome vuole rendere omaggio al pilastro votivo che si trova sulla strada che collega Lesignana a Campogalliano. A un centinaio di metri c’è il Caseificio 4 Madonne, nato nel 1967 dalla volontà di un gruppo di allevatori della zona e ora una società cooperativa agricola: 34 dipendenti, 29 aziende agricole associate che ogni anno producono 250mila quintali di latte, vale a dire 50mila forme di Parmigiano Reggiano, l’1% di tutta la produzione mondiale. 50 anni che raccontano una storia di crescita e di sviluppo. Cinquant’anni di attività e un anno, il 2012, in cui tutto è stato rimesso in discussione. Qui il terremoto dell’Emilia ha provocato un danno di sette milioni e mezzo di euro ma è stata anche l’occasione per rimettersi in gioco: nel 2014 una sorta di nuova nascita, la riapertura dello stabilimento di Lesignana, rinnovato e ampliato con un investimento di sei milioni di euro. Per consolidare la struttura e valorizzare il prodotto, l’anno scorso il 4 Madonne Caseificio dell’Emilia ha emesso un prestito obbligazionario da sei milioni di euro garantito da forme di Parmigiano reggiano per un importo pari al 120 per cento del valore dell’emissione. Il caseificio adesso punta anche all’e-commerce: quindi futuro e lavoro per i giovani.

Riproduzione riservata © 2017 viaEmilianet