Case seconda mano, prezzi in calo


Calano, nel 2014, i prezzi delle case di seconda mano in Emilia-Romagna. Secondo il rapporto annuale della società specializzata in immobili idealista.it il calo medio, lo scorso anno, è stato del 2,8%. Quello più consistente a Ferrara, pari all’8,5%, quello più contenuto, pari allo 0,8%, a Parma. Il valore medio si è attestato a 1.878 euro al metro quadro con le sole Rimini e Bologna, rispettivamente 2.587 euro al metro quadro e 2.513 euro al metro quadro, sopra la soglia dei 2.000 euro. Dall’analisi, compiuta su un campione di 16.471 immobili, il picco negativo, tra i capoluoghi di provincia – come accennato – è toccato a Ferrara (-8,5%), dove il costo al metro quadro si è attestato a 1.479 euro seguita da Bologna (-6% e 2.513 euro al metro quadro) e Rimini (-5,1%) dove il costo al metro quadro è di 2.578 euro, il più elevato in regione. Più contenuti, tutti sotto i cinque punti percentuali, i cali nelle altre città capoluogo, con Parma in flessione dello 0,8% e un valore, al metro quadro, di 1.997 euro. A livello nazionale, i prezzi delle case di seconda mano, nel 2014, hanno fatto segnare un ribasso del 2,9% per un valore medio di 2.077 euro al metro quadro.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet