Casapound incappuccia i parchimetri e il comune denuncia


MODENA, 12 NOV 2009 – Incappucciati. Non i camerati di Casapound, il Ku Klux Klan “de noantri” ma i poveri parchimetri modenesi. Chissà quale logica un po’ perversa attira l’associazione neo-fascista verso questi moderni simboli fallici metropolitani. Sta di fatto che adesso il Comune di Modena si è stancato e ha annunciato che denuncerà Casapound."Sabotare i parchimetri non rappresenta un gesto simbolico – fa sapere l’Amministrazione – ma un atto illegale che ha causato l’interruzione di un pubblico servizio". "Casapound è un’associazione che fa apologia di fascismo e che si è presentata a Modena con un atto illegale – ha ricordato l’assessore comunale al Centro storico e alla Mobilità, Daniele Sitta – sabotando una parte dei parchimetri. Da parte nostra li denunceremo".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet