Casa: Bologna, nei primi 6 mesi quotazioni a -5,7%


Nei primi sei mesi del 2013 le quotazioni delle abitazioni di Bologna sono diminuite del 5,7%. Lo riferisce il report del gruppo Tecnocasa. Nel cuore di Bologna – sottolinea Tecnocasa – la domanda è sempre molto alta così come l’interesse per l’acquisto anche se l’offerta abitativa non è molto elevata e spesso i proprietari, che non hanno necessità di vendere, sono poco propensi a ribassare i valori. A cercare casa in questa zona sono persone che amano vivere in centro, genitori di studenti e professionisti. Si tratta di un target che fa basso ricorso al mutuo.

 

Sono sempre molto richiesti i piccoli tagli, monolocali e bilocali, seguiti dal trilocale. Le quotazioni più alte si registrano nella parte a ridosso di piazza Maggiore, in via Castiglione, via D’Azeglio, via Clavature, via Farini, area di origine medioevale dove per l’acquisto di soluzioni storiche (case tipiche Vecchia Bologna) poste ai piani alti in palazzi con ascensore, dotati di terrazzi e posti auto si possono toccare anche i 5000 € al mq.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet