Cariparma- Crédit Agricole, in Italia risultato netto da 286 milioni


Si è chiuso positivamente per il Crédit Agricole in Italia il primo semestre dell’anno. Il risultato netto aggregato al 30 giugno del gruppo guidato da Giampiero Maioli è risultato pari a 286 milioni di euro. Il totale dei depositi e dei fondi clienti si è attestato a 263 miliardi con una dinamica degli impieghi fortemente positiva, in crescita dell’11%.
“Nel primo semestre dell’anno il Gruppo ha finanziato l’economia italiana con 67 miliardi di euro – sottolinea Giampiero Maioli, Responsabile di Crédit Agricole in Italia. La crescita e i risultati importanti del Gruppo nel nostro Paese sono stati realizzati anche grazie alla coesione fra le varie business line. Crédit Agricole è presente in Italia da oltre 40 anni e continua ad investire nel nostro Paese secondo una chiara strategia industriale. Solo negli ultimi anni, Crédit Agricole ha effettuato circa 4 miliardi di euro di investimenti: con
l’acquisizione di Pioneer attraverso Amundi siamo diventati l’ottavo operatore mondiale nel risparmio gestito e il terzo nel mercato italiano; attraverso l’acquisto di Banca Leonardo da parte di CA Indosuez WM abbiamo rafforzato ulteriormente i nostri servizi di private banking a servizio di famiglie e imprenditori; nel Retail Banking abbiamo rafforzato la nostra presenza con l’acquisizione delle Casse di Risparmio di Rimini,
Cesena e San Miniato.”
Nei giorni scorsi è stato inoltre perfezionato l’accordo tra Crédit Agricole Assurance e Credito Valtellinese per l’avvio di una partnership esclusiva a lungo termine nel business assicurativo Vita. Nell’ambito dell’operazione, CA Assurance acquisterà il 100% del capitale di Global Assicurazioni S.p.A. e al fine di rafforzare la partnership strategica ha acquistato una quota del 5% del capitale di CreVal.
Crescita duratura e costante, dunque, per un Gruppo che nella nostra penisola si articola in numerose linee di business che vanno dal Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia alle società di Corporate e Investment Banking (CACIB), Credito al Consumo (Agos, FCA Bank), Leasing e Factoring (Crédit Agricole Leasing e Crédit Agricole Eurofactor), Asset Management e Asset Services (Amundi, CACEIS), Assicurazioni (Crédit Agricole Vita, Crédit Agricole Assicurazioni, Crédit Agricole Creditor Insurance) e Wealth Management (CA Indosuez WM, Banca Leonardo e CA Indosuez Fiduciaria).
Diffusi ieri anche i risultati del Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia che ne confermano la redditività in linea con gli esercizi precedenti. L’utile cresce del 15% toccando i 150 milioni, a fronte dei 131 milioni del primo semestre 2017. Oltre a questo, la conferma del Rating Moody’s A3, al livello più alto del Sistema Bancario Italiano.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet