Federalimentare chiederà danni a Oms


Carni rosse, Federalimentare sta valutando di citare per danni l’Oms ”per la grave imprudenza dimostrata” nella comunicazione relativa allo studio sulle carni rosse o trasformate. Lo annuncia il presidente di Federalimentare Luigi Scordamaglia: da Ginevra, ha detto, ”dichiarazioni avventate e non basate su solide basi scientifiche che ci penalizzano”. Secondo i dati resi noti da Assica e Assocarni, nel corso della prima settimana dopo la comunicazione dell’ Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) che rileva un presunto legame tra consumo di carne e rischio di insorgenza di
tumori, nella sola Italia si è verificata una drastica riduzione delle vendite: -17% per i wurstel, -14,7% per la carne in scatola, -11,6% per la carne elaborata, -9,8% per i salumi e -6,8% per la carne fresca, sottolinea ancora Federalimentare pronta a citare per danni l’Oms.

Riproduzione riservata © 2019 viaEmilianet