Cariparma, utile preconsuntivo a 186 milioni


MILANO, 20 FEB. 2013 – L’utile preconsuntivo è di 186 milioni di euro, mentre non viene fornito il dato puntuale sul risultato netto realizzato da Cariparma Credit Agricole in Italia nel 2012. Ci si ferma ai 240 milioni relativi al 2011. E’ quanto emerge dalle slides e dal comunicato sui conti globali del gruppo francese. Nel nostro paese la raccolta diretta si attesta a 35,6 miliardi (+5,5%) e gli impieghi a 33,4 miliardi (-1,2%) con una crescita significativa del credito alle famiglie (+4,2%).Sul costo di rischio per la banca italiana Cariparma, "crediamo che il tasso di crescita registrato nel 2012", del 34,3% su base annua, "non si ripeterà nel 2013". Lo ha affermato il direttore finanziario del gruppo bancario francese Credit Agricole, Bernard Delpic, durante la presentazione dei risultati. "Ci saranno aggiustamenti nel corso dell’esercizio, ma non un nuovo incremento di questo tipo" ha aggiunto.Il Ceo di Credit Agricole Jean-Paul Chifflet, nel corso della conference call con gli analisti che ha preceduto l’incontro coi giornalisti, ha dichiarato che in Italia Cariparma "sta consolidando le attività, mettendo in atto una serie di iniziative per accrescere ulteriormente l’efficienza complessiva". "Terminata questa fase, non subito, – ha aggiunto Chifflet, da quanto si è appreso – si potrà tornare a pensare all’espansione". Secondo il manager infatti il Credit Agricole è in grado di reagire velocemente alle opportunità che si dovessero presentare. 

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet