Cariparma, semestrale in crescita


Gruppo Cariparma Crédit Agricole ha conseguito un utile netto nel semestre pari a 141 milioni di euro (in raddoppio rispetto alla performance del I semestre 2014; +53% escludendo l’impatto dell’imposta straordinaria pagata nel 2014 relativa alla rivalutazione delle quote in Banca d’Italia), evidenziando un tendenziale progressivo di crescita negli ultimi sette trimestri. La performance è trainata dal miglioramento della gestione operativa e dalla flessione progressiva del costo del credito. Il ROTE si posiziona al 10%. La gestione operativa registra un risultato di 440 milioni di euro, in crescita del +20%. I proventi, che crescono del +8% a/a, evidenziano un trend di progressivo miglioramento semestre su semestre a partire dal 2013. Il Gruppo Cariparma Crédit Agricole conferma la sua posizione patrimoniale solida: l’indicatore di Common Equity Tier 1 si posiziona all’11% ed il Total Capital ratio al 13,3%. Più che soddisfacente anche il livello di liquidità: l’indicatore LCR si posiziona al 23%. Le masse intermediate del Gruppo raggiungono i 133 miliardi di euro, in crescita del +5% rispetto a giugno 2014. La raccolta diretta, pari a 37 miliardi di euro, è in crescita del +2% a/a. La raccolta indiretta si attesta a 59 miliardi di euro (+9% a/a): positiva la performance della raccolta gestita, che ha beneficiato anche di un contesto tassi favorevole (alla fine del primo semestre 2015, la crescita dello stock di raccolta gestita è pari a 4 mld , +21% a/a). Gli impieghi clientela, pari a 37 miliardi di euro, mostrano un trend di ripresa (+1% a/a): in particolare si conferma positiva la produzione del comparto mutui casa (grazie all’erogazione di circa 11.000 prestiti nei primi sei mesi dell’anno, +44% a/a). Sul fronte del sostegno delle aziende continua l’impegno del Gruppo nel settore agro-alimentare, nel quale si contano oltre 30 mila clienti ed impieghi in crescita del +8% a/a, confermando l’importanza del segmento per il Gruppo. In crescita la clientela, supportata anche dall’orientamento crescente del Gruppo verso il digitale e la multicanalità che consente di intercettare i nuovi target di clientela evoluta: nel semestre sono stati circa 55.000 i nuovi clienti acquisiti.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet