Cariparma, premio per “Orizzonte Agroalimentare”


“Innovatività del modello di servizio e approccio specialistico e consulenziale focalizzato e orientato al comparto agroalimentare”. È questa la motivazione con cui il progetto “Orizzonte Agroalimentare”, uno dei fiori all’occhiello del Gruppo Cariparma Crédit Agricole, è stato premiato oggi a Roma dal ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Stefania Giannini. L’occasione è stata la cerimonia di consegna del Premio Nazionale per l’Innovazione, meglio conosciuto come “Premio dei Premi”, un riconoscimento molto ambito per le imprese e per il sistema Italia nel suo complesso, che in pochi anni ha assunto caratteri notevoli in termini di partecipazione e qualità delle candidature presentate. A ritirare il premio per Cariparma Crédit Agricole sono stati il Responsabile della Direzione Banca d’Impresa Alessio Foletti, il Responsabile dell’Area Agroalimentare Raphael Gay e la responsabile del Servizio Marketing e Sviluppo Agroalimentare Antonella Casella.
“Orizzonte Agroalimentare” aveva già vinto a marzo il premio “Innovare per essere più veloci” in occasione della quarta edizione del “Premio ABI per l’Innovazione nei Servizi Bancari” e rappresenta un’ulteriore conferma della forte attenzione che il Gruppo Cariparma Crédit Agricole sta dedicando al comparto agricolo.
Il progetto Orizzonte Agroalimentare è stato studiato e disegnato sui bisogni delle aziende agricole e agroalimentari grazie ad un analisi del mercato di riferimento condotta da Nomisma e dall’ascolto di clienti e Associazioni di Categoria. Ne è nato un progetto che si articola in un modello di servizio dedicato sia dal punto di vista commerciale che da quello tecnico-specialistico, tempi di risposta certi e veloci sul credito (il modello consente risposte in tempi rapidi), formazione dei 250 gestori e 15 specialisti del settore finalizzata a “far parlare la stessa lingua dei clienti”, prodotti bancari specifici e differenziati per singola filiera e una serie di eventi territoriali per comprendere i bisogni delle diverse realtà locali. L’approccio di Cariparma Crédit Agricole nei confronti di un settore chiave come quello dell’agricoltura si declina dunque in un’offerta specifica che si articola in strutture, processi e servizi dedicati. L’obiettivo è quello di continuare a rispondere alle specifiche esigenze del settore mediante un contatto diretto e qualificato sul territorio, di cui Cariparma Crédit Agricole vuole sempre più essere banca di riferimento.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet