Cariparma, 116 mln di utile nella prima trimestrale


11 MAG. 2012 – Una plusvalenza da 70 milioni di euro. Questa la voce che fa schizzare gli utili di Cariparma nella prima trimestrale dell’anno. I profitti registrati diventano così di 116 milioni di euro, raddoppiato rispetto allo stesso periodo del 2011. A generare la cospicua plusvalenza è stata la cessione cessione di CA Vita, che è passata al 100% alla controllante Crédit Agricole lo scorso 30 marzo.A quanto emerge dai dati della trimestrale di Credit Agricole, Cariparma registra una sostanziale tenuta, apportando al risultato netto del gruppo 31 mln, segnando una crescita della raccolta diretta (+3%) e resistendo sul fronte degli impieghi (-0,6%) nonostante la congiuntura italiana. Il risultato di gestione è salito inoltre del 26% sul quarto trimestre del 2011 e il Roe è migliorato dello 0,4% al 6%.A pesare invece ancora molto su Credit Agricole è Emporoki, la divisione greca, che ha un impatto negativo per 905 milioni sul risultato. I ricavi operativi sono scesi del 15,6%.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet