Carife, forte risposta dei soci all’aumento di capitale


FERRARA, 3 AGO. 2011 – Sono pari a 57.662.598 euro le adesioni ricevute dalla Cassa di risparmio di Ferrara al termine della prima fase dell’aumento di capitale, riservata in opzione agli attuali soci. Una risposta molto forte, tanto che – tenuto conto dell’attuale assetto azionario di Carife – il controvalore complessivamente sottoscritto nel corso dell’operazione risulta superiore di oltre il 15% rispetto alla quota dell’aumento di capitale di pertinenza dei soci diversi dalla Fondazione Cassa di risparmio di Ferrara, corrispondente a circa 50 milioni di euro (pari a circa il 33% del totale). In particolare, sono state sottoscritte 1.063.580 azioni in opzione e 1.682.258 azioni in prelazione.La prima fase dell’aumento di capitale ha fatto dunque registrare complessivamente 2.745.838 di azioni sottoscritte, per un controvalore di 57.662.598 euro. "Siamo estremamente soddisfatti di come i soci hanno risposto all’operazione di aumento di capitale- dichiara in una nota il presidente Sergio Lenzi- le loro sottoscrizioni sono una testimonianza della volontà di mantenere Carife una banca indipendente, sempre più attenta alle realtà locali in cui è presente, come indicato nel piano industriale 2011-2014".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet