Campine nomadi: il sindaco Delrio tiene duro


Graziano Delrio stavolta non si è fatto distrarre. In un dibattito pubblico in piazza Fontanesi, ha raccontato che la famiglia nomade ospitata nella campina sperimentale “è felice, integrata, è una famiglia che rispetta i patti che abbiamo stretto. Proseguiremo nell’ottica di integrare sempre di più le persone che stanno ai margini, offrendo loro appartamenti come a tutti, con le stesse regole per tutti perché a Reggio, a differenza di quello che raccontano, non esistono graduatorie che favoriscono gli immigrati o i sinti o i rom”.“Noi aiutiamo chi ha bisogno – ha proseguito il sindaco – a costruirsi un lavoro e una vita che deve essere autosostenuta, non sostenuta dagli assistenti sociali”.Alla faccia degli sceriffi, aggiungiamo noi.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet