Campagna (in) comune, le opportunità


Dopo le piazze di Napoli, Bari, Palermo e Cagliari, “La campagna è un luogo (in) comune” è stata un successo anche in piazza Nettuno a Bologna durante il weekend appena trascorso. Promossa dalla Rete Rurale Nazionale per informare i cittadini sulle opportunità e sui benefici delle politiche di sviluppo rurale, l’iniziativa è una campagna di comunicazione non convenzionale che, dai “selfie agricoli” ai giochi “rurali” per bambini, dai gadget alla possibilità di diventare “testimonial” dello sviluppo rurale sui social network, porta l’agricoltura moderna in piazza all’insegna dell’informazione e dell’intrattenimento. Durante le due giornate bolognesi, il punto informativo della Rete Rurale Nazionale ha soddisfatto le curiosità degli innumerevoli passanti, focalizzando l’attenzione di tutte le generazioni sul mondo dell’agricoltura e sulle opportunità ed i benefici delle politiche di sviluppo rurale, in particolare, fornendo informazioni, dettagli e chiarimenti sui nuovi Programmi di Sviluppo Rurale regionali (PSR) che da qui al 2020 saranno forieri di occasioni per aziende agricole e cittadini, con fondi che ammontano a 20,8 miliardi di euro.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet