Caldo: nessuna tregua fino a sabato notte


MERCOLEDI’ 19 AGO 2009 – Caldo, caldo, e ancora caldo. Come previsto, l’ondata di calore di questa settimana continuerà fino a weekend inoltrato. L’Arpa regionale prevede anche per domani temperature minime attorno ai 21 gradi e massime attorno ai 32 sulla costa e 37 nelle zone interne di pianura, con "diffuse condizioni di disagio bioclimatico". Non viene esclusa "l’eventualità remota di un rovescio isolato sull’alto Appennino occidentale".Venerdì le minime saranno stazionarie o in locale lieve aumento, fra 21 e 23 gradi; anche le massime aumenteranno, toccando i 33 gradi nella fascia costiera e i 38 nel settore centrale della regione. Il transito di un veloce sistema frontale, seguito da aria più fredda, porterà un passaggio temporalesco nella notte tra sabato e domenica, seguito da un rapido miglioramento, con condizioni di cielo in prevalenza sereno. Lieve diminuzione delle temperature massime sabato, con condizioni ancora di disagio, mentre si avrà una "sensibile diminuzione" nella notte successiva. Nei giorni seguenti, fino a martedì – anticipa l’Arpa – le temperature si manterranno su valori di poco superiori ai 30 gradi nei valori massimi e inferiori ai 20 in quelli minimi.Per eventuali informazioni è attivo in numero verde del Servizio sanitario regionale 800.033.033 (gratuito ed attivo tutti i giorni feriali dalle 8:30 alle 17:30, il sabato dalle 8:30 alle 13:30). La Ausl di Bologna ha spiegato che l’ondata di caldo è prevista, in particolare, per domani e mercoledì nell’area di Bologna, Casalecchio di Reno, Castel Maggiore, San Lazzaro di Savena e nei comuni dell’area di Pianura. Telefonando al numero verde 800.562.110, attivo 24 ore su 24, sette giorni su sette, si possono ricevere informazioni sui rischi e comportamenti da adottare. Ultrasettantacinquenni e anziani fragili possono essere inseriti nel progetto di sostegno e-Care Oldes, gestito da CUP 2000 per conto della Conferenza territoriale sociale e sanitaria e dell’Azienda Usl di Bologna. Oltre alla attenzione per bambini, anziani con patologie croniche, per chi ha difficoltà ad orientarsi e a persone non autosufficienti, la Ausl raccomanda attenzione anche per gli anziani che vivono da soli, per le persone che lavorano all’aperto o in ambienti nei quali c’é produzione di calore.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet