Calcio, due pareggi per Bologna e Parma


DOMENICA 29 NOV 2009 – Turno tutto sommato positivo per le due emiliane di serie A. Il Bologna strappa un buon pareggio a Roma contro la Lazio, che a sua volta stenta ad uscire dal periodo nero. La panchina biancoceleste di Ballardini rimane dunque in bilico, malgrado le rassicurazioni dei giorni scorsi del Presidente Lotito. Ora le due squadre salgono a braccetto a quota 13 punti, davanti soltanto a Siena(6), Catania(9), che giocherà stasera in casa contro il Milan, Livorno(12) e Atalanta(12). La partita è stata vivace nel primo tempo, con i laziali più intraprendenti nella ricerca del vantaggio. Ma è stato il Bologna, seppur schiacciato per lunghi tratti nella propria metà campo, ad avere le occasioni più ghiotte con Di Vaio, che prima non è stato abbastanza lesto da sfruttare un pasticcio della difesa avversaria e poi viene fermato da un fuorigioco alquanto discutibile. La ripresa invece è scivolata via senza grandi emozioni. Risultato: uno 0 a 0 che va bene più al Bologna che alla Lazio.LA PARTITA DEL TARDINI – Il Parma si salva nel finale e porta a casa un pareggio che, per come stava andando la gara, non è male. L’1 a 1 è frutto di un primo tempo targato Napoli, bravo ad andare in vantaggio al 32′ con Dennis, che finalizza uno splendido assist di Maggio. Un gol meritatissimo, visto che il Napoli ha attaccato per tutta la prima parte di gara.Il Parma, rimaneggiatissimo davanti, con indisponibili Bojinov e Paloschi, cambia marcia nella ripresa. A cercare il pareggio sono prima Dzemaili su punizione, poi Lucarelli di testa su calcio d’angolo. Passata la piena, il Napoli si riorganizza e sfiora il raddoppio con un contropiede di Quagliarella. Sfuma anche un’altra occasione gialloblù con Lanzafame, il cui tiro dalla distanza viene bloccato da De Sanctis. A cinque minuti dal termine, però, Aronica trattiene ingenuamente Lanzafame in area: l’arbitro concede il rigore, che Amoruso trasforma.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet