Calano i prezzi degli alberghi romagnoli


BOLOGNA, 19 SET. 2013 – La Romagna è sempre più conveniente. Secondo l’Hotel Price Index – analisi dei prezzi effettivamente pagati dai viaggiatori negli hotel di tutto il mondo realizzata da Hotels.com, leader nella prenotazione di hotel online – i prezzi medi degli hotel in Italia nei primi sei mesi del 2013 sono scesi dell’1% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, arrivando ad una media di 126 euro per camera a notte. Ma nelle città emiliano-romagnole più amate dai giovani i prezzi hanno fatto registrare dei cali ben più significativi, se rapportati allo stesso periodo dell’anno precedente.

Queste diminuzioni nei prezzi hanno reso queste località particolarmente convenienti per i viaggiatori italiani e stranieri alla ricerca del divertimento notturno. In particolare a Riccione, in seguito ad un calo dei prezzi del 14%, i viaggiatori hanno speso in media 100 euro per camera per una notte in hotel, ben 17 in meno rispetto a quanto pagato nei primi sei mesi del 2012. La città, vera capitale romagnola del divertimento, è la destinazione che ha subito il calo più rilevante dei prezzi tra tutte le città italiane prese in esame dall’analisi di Hotels.com.

Anche a Rimini i prezzi degli hotel nella prima metà dell’anno hanno visto un calo rispetto allo stesso periodo del 2012. Con una media di 90 euro e un calo del 4%, gli hotel in città si sono rivelati particolarmente convenienti per i viaggiatori alla ricerca del divertimento offerto dai tanti locali e discoteche riminesi.

Ravenna è la città dove soggiornare in hotel è costato di meno nei primi sei mesi del 2013 secondo Hotels.com: con una media di 79 euro per camera a notte e un calo del 12%, la destinazione, famosa in tutto il mondo per i suoi mosaici, è la più conveniente tra tutte le città prese in esame dall’Hotel Price Index ed è quindi “la meta perfetta per chi cerca il giusto binomio tra cultura e divertimento”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet