C’era una volta la Coop


Il logo COOP, quattro lettere rosse, nelle parole del suo inventore Albe Steiner è “una cooperazione fra caratteri”. Quattro lettere unite che hanno per anni rappresentato, in Emilia-Romagna, non solo un modo diverso (solidale) di fare la spesa ma proprio una cooperazione tra produttori e consumatori. Il primo supermercato Coop viene aperto nel 1963 a Reggio Emilia, a un tiro di schioppo da piazza Prampolini (il papà delle cooperative). E’ un supermercato che ha una sua vicenda, una sua vita tutta particolare (una sua “anima”) e che raccontiamo in queste pagine grazie alla testimonianza di tre donne che hanno contribuito in prima persona a questa storia: Fausta Poli, Daniela Vezzosi e Piera Vitale.Coop 1 è stata riaperta da poco nella sua sede storica in Corso Garibaldi. Ad “arredarla” tre grandi foto degli anni Sessanta, proprio a celebrare un luogo della memoria cittadina.Copùno/1 – Su e giù per le scale mobiliCopùno/2 – La città si mobilitaCopùno/3 – Un supermercato con l’animaSteiner e il marchio Coop Interviste a cura di Andrea Bassi, Gabriele Morelli e Marco Sotgiu. Con la collaborazione di Massimo Bassi

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet