Buon compleanno Liga


CORREGGIO (RE), 12 MAR. 2010 – "Credo tutt’ora che il primo album di chiunque sia sempre significativo, perché è fatto con un’incoscienza che non puoi programmare, e che in seguito, inevitabilmente, perdi". Con queste parole Luciano Ligabue faceva riferimento alla sua "opera" prima, l’album "Ligabue" uscito vent’anni fa. Domani è il giorno di un’altra cifra tonda: il rocker di Correggio compie cinquant’anni. E lo fa annunciando un nuovo album, che uscirà il 7 maggio, a distanza di cinque anni dal suo ultimo "Nome e Cognome". Piccole anticipazioni sul nuovo disco verranno rilasciate dal Liga online, attraverso il sito ligachannel. Una sorpresa impacchettata apposta per i suoi fan, i quali non dovranno far altro che collegarsi a partire dalle ore 14.Ma anche Mtv Hits (Sky 704) dedica un’intera giornata al cantautore, a partire dalle 10.00. Si parte con ‘Sing with Ligabue’, passando per ‘The Most: Luciano Ligabue’, fino ad arrivare, alle ore 21.00, a ‘Storytellers’, in cui il ‘Liga’ si racconta alle telecamere di Mtv. Perché da Correggio, da quando si esibiva con gli Orazero, Ligabue di strada ne ha fatta, e anche molta. Dopo aver fatto il ragioniere, il metalmeccanico, il bracciante, il commerciante, il calciatore e addirittura l’assessore comunale, finalmente la svolta. A scoprire il talento del giovane ‘Liga’ è stato Pierangelo Bertoli che, verso la fine degli anni Ottanta, lo propone al suo produttore Angelo Carrara per incidere l’album d’esordio ‘Ligabue’, del 1990. Dopo il primo disco, trainato dal singolo di successo ‘Balliamo sul mondo’, è la volta di ‘Lambrusco coltelli rose & popcorn’, un anno dopo il debutto. Dopo ‘Sopravvissuti e sopravviventi’, che non ottiene però il successo sperato, arriva poi ‘A che ora e’ la fine del mondo?’, nel 1994, anno in cui il rocker emiliano fonda anche l’etichetta Mescal, che produrrà i primi album dei La Crus, dei Massimo Volume, e dei Modena City Ramblers. Ma la consacrazione definitiva del rocker arriva nel 1995, con l’album campione d’incassi ‘Buon compleanno Elvis’, lanciato dal singolo ‘Certe notti’, che diventa una vera e propria hit. Il momento d’oro del Liga continua però con la pubblicazione, nel 1997, di ‘Su e giù da un palco’, disco doppio registrato live, che contiene anche tre inediti (‘Il giorno di dolore che uno ha’, ‘Tra palco e realtà’ e ‘Ultimo tango a Memphis’).Ligabue è un artista a tutto tondo. Si dedica infatti con disinvoltura alla letteratura, alla poesia e al cinema. Del 1997 è la raccolta di racconti che sorprende un po’ tutti, ‘Fuori e dentro il borgo’, mentre l’antologia di poesie ‘Lettere d’amore nel frigo’ arriva nel 2006. Qualche anno prima, invece, il rocker aveva stupito tutti con il romanzo ‘La neve se ne frega’ (Feltrinelli). E poi c’è anche la passione per il cinema: nel 1998 esce ‘Radiofreccia’, presentato fuori concorso al Festival del Cinema di Venezia, mentre nel 2001 è la volta di ‘Da zero a dieci’, anche questo presentato fuori concorso, ma al Festival di Cannes. E poi c’è anche l’impegno sociale, che lo ha visto spesso in prima linea: dal brano pacifista ‘Il mio nome è mai più’, realizzato con Jovanotti e Piero Pelù (1999), al Live 8, fino al sostegno al Live Earth di Bob Geldof. Più recente invece, l’adesione al progetto benefico ‘Artisti Uniti per l’Abruzzo’, per cui il Liga ha interpretato, insieme ad altri 50 artisti, il brano ‘Domani 21/04/09′. Dello stesso anno poi, anche un concerto a Bologna organizzato dal Fai, per la raccolta di fondi a tutela dell’arte e della natura italiane.Ma il Liga è amato dai suoi fan soprattutto per i suoi concerti live, che chiamano a raccolta sempre un gran numero di fan. E’ suo il record del 2005, quando ha radunato 180.000 persone al Campovolo di Reggio Emilia, battendo il record europeo di paganti per un concerto rock. Nel 2008, invece, Ligabue propone sette concerti all’Arena di Verona (tutti sold out) in cui si esibisce con 70 maestri d’orchestra e con i suoi brani storici completamente riarrangiati per l’occasione. Insomma, da quando si esibiva nei concorsi musicali di provincia, il Liga di strada ne ha proprio fatta.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet