Budapest: in griglia doppia coppia Red Bull-Ferrari


BUDAPEST, 30 LUG. 2010 – Ormai non ha più senso stupirsi se che anche qui, in Ungheria, la prima fila del Gran Premio che si corre domani sarà targata Red Bull. Sebastian Vettel partirà davanti al compagno di squadra Mark Webber. Dietro di loro – e questa è sì una bella sorpresa – terzo tempo per la Ferrari di Fernando Alonso e quarto per l’altro pilota del cavallino Felipe Massa. Poi, nell’ordine, il leader del mondiale con la McLaren Lewis Hamilton, la Mercedes di Nico Rosberg e le due Renault di Vitaly Petrov e Robert Kubica. Nona la Sauber di Pedro de la Rosa, mentre chiude la top ten la Williams di Nico Hulkenberg. Sedicesimo in griglia Vitantonio Liuzzi con la Force India, mentre l’altro italiano Jarno Trulli su Lotus scatterà dalla ventunesima posizione.La Ferrari deve insomma inchinarsi al dominio Red Bull, anche se piazza Fernando Alonso e Felipe Massa in seconda fila. "C’é un divario forte tra noi e loro – riconosce lo spagnolo nella conferenza stampa del dopo gara -, complimenti alla Red Bull. Finora è stato troppo facile per loro, speriamo domani in gara di metterli in difficoltà. La partenza e il primo giro saranno il 60-70% del risultato finale, su una pista su cui i sorpassi sono molto difficili". Entusiasta invece il tedesco Sebastian Vettel, di nuovo in pole position. "I tecnici ci hanno dato una macchina fantastica, è un piacere guidarla – dice il pilota Red Bull -. Una bellissima giornata per noi e finora è stato uno splendido weekend. Sono felice di essere di nuovo in pole position e domani mi auguro di partire bene e fare una buna gara"."Per me la Red Bull non ha niente di nuovo, quello che hanno fatto vedere qui è uguale a quanto visto a Barcellona, Silverstone e in Turchia, specialmente in qualifica". Dopo Fernando Alonso anche Felipe Massa rende merito allo strapotere delle Red Bull tornate un gradino sopra a tutti in Ungheria. "In un circuito come questo dove ci sono tanti cambi di direzione, frenate in laterale, certe curve veloci e curve in terza marcia l’aerodinamica della Red Bull fa la differenza. In qualifica loro erano imbattibili". In gara, secondo Massa, potrebbe andare meglio per la Ferrari ma non fino ad arrivare davanti alle Red Bull in termini di prestazioni. "Con gomme nuove per loro è più facile, hanno la macchina più pronta – dice Felipe – Un secondo e 2 decimi è una grande differenza, non possiamo aspettarci domani di essere più veloci ma di essere solo più vicino. Domani dobbiamo provare a fare il massimo a cominciare dalla partenza, sappiamo che tante cose possono succedere, c’é il passo gara, loro hanno avuto dei problemi in alcune gare. Certo io non sono dalla parte pulita della pista in griglia, ma aspettiamo domani per vedere cosa riusciamo a fare. Vediamo se c’é grip sull’altro lato della griglia e vediamo cosa si può fare". Infine il pilota brasiliano della Ferrari assicura di non sentirsi condizionato per il fatto di partire domani accanto al compagno di squadra Alonso dopo tutte le polemiche seguite al Gp di Germania. "Penso che sono un pilota di Formula 1 e ogni pilota vuole vincere, quindi devi provare sempre a fare il massimo. "Ho sempre molto rispetto, però dobbiamo sempre partire con la mente e la voglia di sorpassare più macchine possibile".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet