Bredamenarinibus, interviene Merola


“Seguo da sempre la vertenza della BredaMenarinibus e ho partecipato alle assemblee dei lavoratori. Siamo arrivati al momento decisivo per il destino dell’azienda proprio perché  in  questi giorni il Governo e Finmeccanica stanno presentando il  piano di rilancio. Con il Governo abbiamo avuto incontri  insieme alla Regione nei mesi scorsi, poi più nulla. Sia il sindacato sia la città non sono quindi informati su quale sia lo stato dell’arte e c’è forte preoccupazione per l’ipotesi di privatizzazione e svendita della BredaMenarini con  conseguente  perdita dell’occupazione. Insieme alla Regione Emilia-Romagna  e  a  diversi  parlamentari avevamo chiesto al Governo di lavorare per la costituzione di un polo del trasporto pubblico  che includesse BredaMenarini e Irisbus salvaguardando le capacità produttive di entrambi i territori, quello di Bologna e quello di Avellino. Le  notizie  che  ci  arrivano  dicono che questo obiettivo sarebbe solo in parte raggiunto perché Bologna verrebbe di fatto azzerata  nella riorganizzazione  di IIA (Industria Italiana Autobus). È urgente quindi che il Governo ci incontri insieme alla Regione e alla Fiom”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet