Bper: sarà un triennio di miglioramenti


MODENA, 29 APR. 2009 – Sinergie di costi e ricavi nel triennio per 160 milioni, operazioni di rafforzamento di capitale primario per 250 milioni entro il 2009 e roe atteso al 2011 in un range compreso fra 8,8% e 12,1%. Sono queste alcune delle indicazioni contenute nel piano industriale 2009-2011 approvate dal cda della Banca Popolare dell’Emilia-Romagna, che sarà presentato alla comunità finanziaria mercoledì prossimo a Milano.Fra le azioni comprese nel piano figura il rafforzamento del modello federale, l’aumento della produttività commerciale mediante l’introduzione e l’implementazione di modelli di servizio differenziati per segmento, il rafforzamento dei presidi per il settore corporate e Pmi con l’obiettivo anche di acquisire nuovi rapporti mediante l’offerta di servizi specialistici. Inoltre il piano, approvato dal cda, indica l’esigenza di snellire i processi amministrativi anche con un aggiornamento della piattaforma informatica ed infine un miglioramento del processo di gestione del credito con un affinamento degli strumenti di valutazione del merito creditizio.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet